28/10/2016

Arrivano le istruzioni per il recupero del contributo di licenziamento Naspi.

Finalmente la pubblicazione da parte dell'Inps

L’Inps, con un notevole ritardo finalmente pubblica il messaggio n. 4269 del 24 ottobre 2016, che pone chiarimenti e istruzioni sulle modalità di recupero del contributo "ticket" licenziamento versato nei casi di:

  • licenziamenti effettuati in conseguenza di cambi di appalto, ai quali siano succedute assunzioni presso altri datori di lavoro, in applicazione di clausole sociali che garantiscano la continuità occupazionale prevista dai Ccnl;
  • interruzione di rapporti di lavoro a tempo indeterminato, nel settore delle costruzioni edili, per completamento delle attività e chiusura del cantiere.

In queste ipotesi si rammenta che per espressa previsione di legge il contributo non è dovuto. Nel periodo 1 gennaio - 24 ottobre, a causa di una mancata proroga della copertura finanziaria di queste deroghe, molte aziende hanno dovuto versare comunque il contributo di licenziamento. Pertanto per il recupero del contributo eventualmente pagato nel periodo dal 1 gennaio 2016 al 24 ottobre 2016 i datori di lavoro utilizzeranno la procedura delle regolarizzazioni UniEmens. Analoga procedura dovrà essere utilizzata dai datori di lavoro per il recupero del contributo di licenziamento eventualmente già versato, ma non dovuto in relazione alle risoluzioni di rapporti di lavoro ai sensi dell’articolo 2, D.I. 21 aprile 2011.

Condividi

 
 
 
News in evidenza
L'Inps chiarisce: esonero triennale solo con istanza
30/04/2015
Con la sentenza n. 2904/2015, la Suprema Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, ha ribadito la legit..

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK